Lassù sulle montagne….

…nella regione dei Plateaux, in un villaggio chiamato Azafi, abbiamo dato il via alla costruzione di una chiesetta. In posizione centrale rispetto ai cinque villaggi che costituiscono le stazioni secondarie dove don Anselmo si reca per celebrare messa una volta al mese, Azafi diventerà la principale chiesa di ritrovo di questa gente che con gioia ci ha accolto in questo viaggio umanitario. La prima pietra è stata posata, ora vogliamo aiutarli a continuare il progetto di costruzione. La messa ora viene ancora celebrata sotto questa tettoia barcollante, oppure nelle aule della scuola elementare, non certo messa meglio, oppure all’aperto sotto un grande albero…. quando fa caldo! E quando c’è la stagione delle grandi pioggie tropicali?… diamogli una speranza, loro ce la stanno mettendo tutta, sabbia, ghiaia e manodopera C’E’ GIA’…..  Servono 7000 euro per costruirla, quindi….ritorna lo slogan “un euro per  un mattone”… le coordinate le trovate in questo sito…. dunque, pronti? Viaaaa…..

Desiderio di Dio

Ogni volta che si rientra da un viaggio in Togo, quanto è stato fatto per aiutare la gente del posto non ci sembra mai abbastanza. Questa volta poi, uno spostamento occasionale durante la nostra permanenza, ci ha toccato il cuore.

Abbiamo visitato gli altipiani della zona centrale del Togo, arrivando nei piccoli villaggi di Azafi, Iwlobo, Saguda. Strade impraticabili e accidentate che mettono a dura prova auto e…stomaci.

Arriviamo a una”chiesa”, se così si può chiamarla, in uno di questi villaggi.

E’ qui che abbiamo percepito come la mancanza di ambienti in muratura, di arte, di simboli religiosi…di sfarzo….non impedisca il  “desiderio di Dio” di questa gente. Anzi!!!

Una struttura fatiscente, qualche lamiera e qualche palo di legno, panche di legno improvvisate, sono il ritrovo domenicale della “Chiesa” di questo villaggio chiamato Azafi.

Eppure la messa a cui abbiamo partecipato era colma di gioia e voglia di lodare il Signore. Canti e balli non si risparmiavano.

Subito è partita l’idea di aiutarli ad avere almeno un tetto sopra la testa e un posto dove poter lodare e ringraziare il Signore. Con l’arrivo della stagione delle piogge ad agosto non riuscivamo ad immaginare come la struttura esistente avrebbe retto.

E’ partito così il progetto di aiuto per costruire una cappella ad Azafi. Il villaggio si trova esattamente al centro dei cinque villaggi che costituiscono le stazioni secondarie della parrocchia nascente di Don Anselmo a Elavagnon.

Tra la natura spontanea del posto, sorgerà la cappella. Il nostro aiuto per inizio lavori è partito, gli abitanti del posto stanno mettendo la loro manodopera per procurare i materiali da costruzione.

La solidarietà si è già messa in moto. Ecco Il “desiderio di Dio” .

Salette “Dai e prendi” crescono…

Apertura nuovo spazio A.mi.s.

Domenica 8 maggio 2016 dalle ore 9,30 alle 11,00

in via Buschini  5 a  Castelponzone – Cr

Il mercatino aprirà poi ogni seconda domenica del mese.

Così ora sono due i mercatini missionari di A.mi.s. onlus sul territorio casalasco. Le “Salette Dai e prendi”, come ci piace chiamarle in  A.mi.s., aiutano  persone bisognose sul territorio, ma vanno incontro anche a chi cerca di risparmiare in tempo di crisi. Le offerte simboliche raccolte sono, come sempre, destinate ai progetti umanitari che A.mi.s. onlus sviluppa in Togo, per favorire l’istruzione e la formazione lavorativa dei giovani di quelle terre.

Non Mancate!   Rinfresco a seguire!   Vi aspettiamo.

La mappa della saletta

Il rientro è sempre uno strappo…

 

WP_20160116_11_37_10_Pro

…tornare alla mia consueta vita occidentale europea è sempre uno strappo!

Sono partita lasciando il Togo alle prese con una siccità paurosa, in uno stato di vera emergenza, tutti alla quotidiana ricerca affannosa di acqua che inizia prima ancora che albeggi, con i fiumi ridotti ad un rigagnolo, con i pozzi prosciugati, il Togo sta soffrendo…. mentre io ritorno al mio rubinetto comodo, alla doccia sicura, alla mia quotidianità, alle mie comodità….

I cambiamenti climatici mondiali, in questi posti, sono evidentissimi, non posso restare indifferente, sapendo che laggiù come in molti altri paesi africani, si soffre per trovare un secchio d’acqua….

Che possiamo fare?….

5000 km…

Africa 16

Ritorniamo in Togo, ritorniamo sulla rossa terra africana.

La missione continua:

insegnare per aiutare ma anche … imparare “come” aiutare.

 

 

 

 

 

Dopo tutto…

 

Se quest’anno siamo stati più buoni ….

SAM_0084

… è stato tutto merito VOSTRO !

A tutti voi che nel corso dell’anno ci avete aiutato in qualsiasi modo sostenendo  i nostri progetti di aiuto,  un  grazie di cuore da parte dei volontari di A.mi.s. e da tutti i bimbi del Togo.

Buon Natale